Come arredare con un orologio a cucù

Gli orologi a cucù sono molto antichi, forse i primi orologi presenti nelle case. Ma il design moderno ci permette di avere ancora in casa questi antichi orologi e di poterli adattare al nostro stile abitativo. Oggi ve ne vogliamo proporre alcuni che secondo noi sono molto belli e particolari.

Il primo è sicuramente quello presentato dalla Barbero Design. E’ realizzato in legno e il suo nome è Cucchino. L’orologio ha una linea molto spiritosa ed è perfetto da inserire in uno stile di arredamento moderno e giocoso. Il colore è acceso e dispone ovviamente di alcuni optional moderni come ad esempio il sensore che lo rende sensibile alla luce e il movimento al quarzo a batteria.

barbero design

Pirondini presenta un orologio a cucù dallo stile vintage molto carino. Riproduce una casetta e sul tetto si trova un gattino. E’ realizzato in legno di betulla naturale e colorata. Questo orologio è dotato di una fotocellula che permette lo spegnimento della suoneria in caso di assenza di luce, quindi di notte nessun rumore indesiderato!

Pirondini

Alessia Gasperi ha realizzato il Cucù 4 stagioni. 4 differrenti colori di orologi per rappresentare i diversi momenti dell’anno. simpatici e coloratissimi.

Alessia Gasperi

CùCùRùKù è l’orologio progettato da Riccardo Paolino e Matteo Fusi. Ha un movimento al quarzo a batteria e un sensore sensibile alla luce che fa spegnere la suoneria in assenza di luce. E’ disponibile in diverse versioni di colore: in wengè nero con albero bianco o arancio , in rovere con albero bianco, in argento con albero bianco e wengè naturale con albero arancio o bianco.

CùCùRùKù

Questi sono solo alcuni dei moderni orologi a cucù disponibili sul mercato oggi. sono oggetti di culto e che rendono l’ambiente domestico sicuramente più interessante.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>