Come arredare un appartamento di 50 metri quadrati

Ristrutturare piccoli ambienti domestici è un’impresa….ma se ben fatta può far ottenere risultati sorprendenti! E’ il caso di un mini appartamento di 50 metri quadrati situato a Tokyo nel quartiere di Nishitokyo la cui ristrutturazione è stata fatta dallo studio di architettura Campo Design Inc e Sumosaga Fudosan.

wing wall house2

L’appartamento è stato completamente riprogettato in modo da aprire, nel vero senso del termine, lo spazio interno. A tal scopo sono stati abbattuti tutti i muri interni in modo da far confluire le varie stanze le une sulle altre usando solo degli scaffali per dividere un ambiente dall’altro.

wing wall house1

La zona giorno è stata posta sul lato destro della casa e comprende una zona cottura una sala da pranzo e uno studio. Tutti gli ambienti sono stati dotati di armadi e scaffalature. Lungo la zona di passaggio è stato posto il bagno che comunque ha per ovvie ragioni la zona wc e quella della doccia separate dal resto. Nella zona a sinistra rispetto all’entrata si trova la camera da letto dei proprietari. Disponendo le stanze in questo modo gli architetti hanno valorizzato lo spazio e fatto in modo che da ogni ambiente si potesse sfruttare del must di questo appartamento e cioè un balcone che permette di godere di un’ottimo punto di vista sul centro cittadino.

wing wall house3

Per quanto riguarda gli arredi lo stile minimal la fa da padrone. Pochi mobili ed essenziali. Colori chiari, e il bianco predomina su tutti. Per riscaldare un’ambiente altrimenti algido è stata scelta una tonalità di parquet scura e anche le pareti sono state scurite in alcuni punti. La scelta di ridurre al minimo gli arredi e rimuovere i muri divisori ha permesso di “ingrandire” lo spazio interno dando l’illusione di essere in un appartamento più grande di quello che in effetti è.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>