Come ristrutturare una baracca

Le case di campagna di una volta avevano tutte delle piccole strutture adiacenti alla casa principale che venivano usate per stoccare merci e tenere animali. Queste sono normalmente di una metratura molto ridotta e quindi in molti casi si preferisce non fare interventi di restauro perché è difficile trovare per loro degli usi alternativi a quelli che avevano in precedenza.

pavillon4

Nella regione di Tolone, in Francia, sotto la guida esperta dell’architetto Noémie Meney, una coppia ha deciso di ristrutturare una piccola depandance di 16 metri quadrati e il risultato è stato sorprendente! Il nome di questa piccola opera d’arte è Pavillon D’été. Il piccolo Pavillon era ridotto ad essere una baracca, pericolante e fatiscente. Ma dopo il restauro è diventato una moderna e confortevole guest house indipendente in tutto dalla residenza principale dei proprietari.

pavillon1

Il lavoro è stato sorprendente soprattutto perché gli architetti sono riusciti a mantenere lo stile in pietra tipico delle case rustiche all’esterno, mentre all’interno hanno realizzato uno spazio moderno e funzionale. La struttura ha una terrazza coperta al piano terra che dà l’accesso al Pavillon. Al piano terra si trova la zona giorno con cucina, salotto e bagno con doccia. attraverso una scaletta in metallo si accede al piano primo dove si trova la camera da letto principale.

pavillon2

E’ sorprendente come disponendo bene gli arredi siano riusciti a ricavare tanto spazio in una struttura così piccola. Merito anche della scelta degli arredi in stile moderno e minimale e del colore chiaro predominante.

pavillon3

Come vedete è possibile sfruttare tutto lo spazio a disposizione e magari ricavare delle stanze extra per gli ospiti e gli amici.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>