Come arredare in stile salentino

8 designer salentini si mettono insieme per creare Grimel. Questo nuovo brand nasce e viene presentato al Salone Satellite di Rho, Milano, con lo scopo di portare l’artigianalità, il made in South e il riciclo creativo a un pubblico più vasto. I vecchi saperi degli artigiani collegati alla fantasia dei giovani designer di Grimel hanno portato alla creazione di vere e proprie opere d’arte.

Ad esempio il designer e architetto Guglielmo Quaranta presenta “iSSa e Issu- poltroncina foldabile”. Si tratta di una sedia che sembra abbracciare chi usa questo arredo. L’artista gioca con il legno creando un’opera che è la sintesi del concetto stesso di seduta e lo fa utilizzando una tecnica di ripiegamento del legno.

salento4

Riscoprendo la tecnica della cartapesta salentina la designer Sandra Faggiano di San Cesario crea dei contenitori chiamati le “insta(nca)bili” realizzati con acqua e fili di canapa.

salento5

Marco Giovinazzo crea “Urbano” in cui reinterpreta lo scheletro urbano. invece il designer di Lecce Andrea Minghali si presenta al Salone Satellite con vaso decorativo in canapa, acciaio e calce chiamato ” Mike the Headless“.

salento1

“Souvenir du salento n.1″ riassume tutti i sapori, i colori e il gusto salentini e viene presentato dall’architetto di Presicce Roberto Quaranta.

salento3

Sgabelli dalla forma non convenzionale sono stati presentati da Mario d’Aquino. Si chiamano “Zalij” e sono stati realizzati con la tecnica del mosaico salentino.

salento

Tutti questi artisti provano come artigianalità, riciclo e design possano coesistere in modo perfetto e armonioso.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>