La cromoterapia

Aumentare il benessere con la cromoterapia


L'importanza della giusta scelta del colore per le pareti della nostra casa è un concetto scontato. Ma molte volte la scelta della tinta è basata meramente sul concetto di atmosfera e stile; insomma, se si sceglie di dare alla propria casa uno stile, ad esempio il provenzale, non si può tinteggiare di rosso acceso una parete.

Nella Cromoterapia il colore assume, invece una grande importanza e non solo per quanto riguarda il design della nostra abitazione. Infatti secondo questa disciplina dalle origini antichissime, fin dagli antichi Egizi, il colore influenza le reazioni emotive umane e con esse il benessere fisico.

 

la cromoterapia

Vista con gli occhi della Cromoterapia la scelta del colore delle pareti domestiche è legata alle sensazioni che desideriamo avere in una tale stanza. In generale i colori più tenui e delicati rilassano, mentre le tinte decise hanno un effetto più eccitante.

Ma facciamo degli esempi concreti. Il colore blu è una tinta rilassante. Ricorda il colore dell'acqua e quindi tende a favorire la concentrazione rilassando i battiti cardiaci. Quindi il blu nelle sue tonalità più chiare è perfetto per le stanze da letto. Il rosso invece è un colore fortemente eccitante, quindi in teoria è sconsigliato per la stanza da letto.

Il verde è un colore molto rilassante poiché richiama alla natura; freschezza e armonia sono le sensazioni che questo colore ispirano maggiormente. Le stanze da letto e il bagno sono luoghi perfetti per applicate questa tonalità di colore.

Per lo studio il colore perfetto è senz'altro il giallo che è un colore fortemente stimolante. E' legato alle sensazioni rinvigorenti del sole per cui svolge anche un'azione antidepressiva.

Il colore perfetto per ogni stanza? L'arancione. E' il colore dell'ottimismo e della positività, quindi la scelta dell'arancione è senz'altro azzeccatissima in qualunque ambiente domestico.

La Cromoterapia

 


Approfondimenti Lavori in casa