Come arredare con le lampade OLED

La tecnologia LED ha rivoluzionato il modo di illuminare. In modo più economico e più rispettoso della natura. Nel 2014 agli inventori dei LED blu è stato attribuito il Nobel per la fisica:  Isamu Akasaki, Hiroshi Amano, Shuji Nakamura. Oggi vi vogliamo parlare degli OLED.

Gli OLED è l’acronimo di diodo organico a emissione di luce, in poche parole si tratta di una nuova tecnologia che permette di realizzare superfici molto sottili, addirittura pieghevoli, che emettono luce propria. In buona sostanza si comportano come i LED, da qui la similarità del nome.

OLED4

Molti designer si sono avvalsi di questa nuova tecnologia per creare oggetti luminosi mai visti prima.

OLED3

Uno dei nostri preferiti e di cui abbiamo già parlato in passato è sicuramente Ingo Maurer. Diversi sono i lampadari creati con la tecnologia OLED e il C-Future è uno dei nostri preferiti. La lampada ha un design futurista ed è perfetta da inserire in una casa dal gusto moderno. E’ una lampada a sospensione che integra 9 pannelli OLED. La bellezza di questo lampadario è la sua crudità; nel senso che il designer tedesco ha lasciato che la tecnologia fosse visibile così come tutte le componenti tecniche. Nessun involucro o rivestimento. Quasi una celebrazione della tecnologia OLED.

oled

Tom Dixon ha realizzato una linea di lampade che si chiama “Flat Lamp” in collaborazione con la Philips Lumiblade. E’ una linea minimalista che rispecchia lo stile tipico di Dixon che potendo utilizzare la tecnologia OLED è riuscito a creare dei veri e propri capolavori.

OLED2 OLED1

L’eleganza di Mimosa, il lampadario creato da Jason Bruges è sicuramente rimarchevole. Il designer si è ispirato alla pianta della quale il lampadario porta il nome.. Una lampada inusuale e di grande grazia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>