Come costruire rispettando l’ambiente

 

Oggi il risparmio energetico, il rispetto per l’ambiente e il riutilizzo di materiali a basso impatto ambientale sono dei temi fondamentali per l’edilizia. Sempre di più vengono studiate tecniche nuove per poter sfruttare le risorse già disponibili in materia di energia. E proprio per questo motivo, talvota, i costruttori più accorti, anziché puntare su nuove tecniche, buttano un occhio su quelle che venivano usate in passato.

Infatti la costruzione attraverso materiali antichi e restati in disuso per molti anni è tornata in voga. Oggi vi vogliamo parlare proprio di due metodologie di costruzione che sono a impatto ambientale praticamente pari a zero, economiche e del tutto funzionali, proprio come le case realizzate con cemento.

Ovviamente non possiamo esimerci dal parlarvi delle case prefabbricate in legno. Molto in voga in America, stanno tornando a investire una buona fetta anche del mercato europeo. Il legno, di cui vi abbiamo già parlato in un nostro articolo qualche giorno fa, è un materiale nobile e pregiato. Non solo esteticamente molto bello presenta delle carattteristiche che lo rendono perfetto per essere utilizzato come materiale da costruzione. Infatti ha una ridotta conducibilità termica, ma eccelletti proprietà isolanti. Il legno è un materiale estremamente flessibile e quindi può essere impiegato in qualsiasi tipologia progettuale. Resiste molto bene al passare del tempo. E’ il materiale più usato nella costruzione di case passive a basso consumo energetico. Le case in legno hanno delle tempistiche di realizzo che sono della metà rispetto a quelle realizzate con materiali più comuni. E non da poco…una casa in legno ha un prezzo di realizzo estremamente più basso. Da non tralasciare il lato estetico. Le case in legno sono molto belle e ne esistono di ogni tipologia.

Il secondo esempio che vi portiamo è di un materiale costruttivo che affonda le sue radici nel passato, ma oggi rivisto e ristudiato con tecniche moderne: la terra cruda. La terra cruda può essere usata sia per fare le murature che per pannelli prefabbricati da posare come muri interni, ma anche per gli intonaci e le finiture. La terra cruda altro non è che un impasto di argilla, acqua e fibre naturali come la paglia, il tutto tenuto insieme con letame o calce. Le proprità della terra cruda sono molteplici: . Il tallone d’Achille della terra cruda è ovviamente l’acqua, ma questo è un problema facilemte risolvibile attraverso l’uso di un rivestimento di mattoni cotti per le pareti esterne che le protegge dall’umidità e dall’acqua piovana.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>