Come scegliere il colore del parquet

 

Il legno è un materiale pregiato e nobile che viene utilizzato nelle abitazioni per tantissimi usi da tempo immemore. Le sue proprietà termoisolanti, la sua eleganza, la resistenza lo rendono un materiale pregiato utilizzato da molti anche nella scelta del rivestimento per i pavimenti.

Il parquet è una scelta razionale e funzionale. Ne esistono molti tipi,  in legno massiccio, con uno strato nobile posto su uno zoccolo di legno meno pregiato, o su un multistrato o un pannello di particelle a base di legno. A volte lo strato nobile è spesso qualche millimetro.

Il parquet è disponibile in diverse essenze e tonalità e la scelta di un tipo di legno piuttosto che un altro deve essere fatta pensando sia all’ambiente dove si andrà a posare ( uso della stanza, luminosità, esposizione alla luce…) che all’effetto che si vuole ottenere in una stanza ( più luminoso usando legni dalle tonalità chiare, più caldo con l’uso delle tonalità scure).

Ecco alcuni dei legni più usati per parquet e le loro tonalità di colore:

I legni bruni: Il primo che ci viene in mente è sicuramente il teak che è un’essenza color tabacco di origine asiatica ed africana. E’ un legno estremamente resistente all’umidità, infatti è uno dei più utilizzati nel settore nautico. In Africa si trova anche un legno giallo molto particolare:  l’iroko. Il colore di questa essenza cambia con l’esposizione alla luce. E’ indicato per la posa in cucina e bagno poiché molto resistente all’umidità. Se avete in casa un riscaldamento a pannelli vi suggeriamo la messa in posa dell’Afrormosia. E’ un legno di origine africana di un colore che tende al verde oliva. 

I legni scuri: Dall’Africa proviene anche il mutenye, che può avere diverse sfumature di colore: grigio tendente nero e marrone tendente giallo.  Pur essendo un’essenza abbastanza resistente è da sconsigliare se in casa avete un tipo di riscaldamento a pannelli radianti. Molto più conosciuto è il wengé-Panga. Non subisce cambiamenti di colore se esposto ai raggi solari e si presenta con tonalità molto scure.

I legni rossi: Il Doussiè Africa è un legno che si presta per la messa in posa nel caso di pavimenti con riscaldamento a pannelli. Si presenta con una tonalità molto bella che è una via di mezzo tra l’oro e il rosso. Il  merbau è un legno asiatico che modifica il proprio colore bruno con la continua esposizione alla luce.

I legni Chiari: Il rovere è un legno molto bello che si presenta con una tonalità chiara che cambia con il tempo fino ad assumere un colore quasi giallo paglierino. Lo sconsigliamo per la messa in posa in pavimenti con riscaldamento a pannelli e in ambienti umidi. Il faggio dal tipico colore rosato è di origine europea. E’ un’essenza inadatta a pavimentazioni con riscaldamento a pannelli poiché poco tollerante agli sbalzi termici. Di color beige chiaro è  l’acero americano che ha un livello di ossidazione molto basso.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>