Poltrone



Scelta della poltrona adatta

Centro nevralgico di ogni salotto, cuore del soggiorno, intima, personale, delicata e comoda, la poltrona è uno degli oggetti di arredamento cui ci si affeziona maggiormente. Di diversi colori, di forme strane o classiche, di tipo e forme tradizionali o moderne, le poltrone sono importanti e la loro scelta va ponderata con attenzione e serenità.

La scelta della poltrona va fatta in modo da tenere presente che essa è luogo principe per il riposo ed il relax. Rilassarsi sulla propria poltrona personale è obiettivo comune di tutte le persone prima di arrivare a casa. E poi, per sceglierla in modo corretta, occorre cercare di capire in che contesto sarà inserito. Nessuno infatti si sognerebbe mai di mettere una poltrona classica, una poltrona di antiquariato, in un salotto moderno, così come non potrebbe avvenire il contrario, con una poltrona moderna in un salotto classico.



Negli ultimi anni molto in voga sono le poltrone piccole, le poltroncine che si possono sistemare un po' ovunque nella csa, dalla camera da letto alla cucina. Ma come deve essere una buona poltrona? La scelta di una poltrona deve tenere presente innanzitutto, ovviamente, della sua comodità. Una poltrona comoda è la poltrona ideale. Quella che piace e a cui ci si affeziona, che spesso ti segue nel corso dei traslochi della tua vita.

La poltrona, utilizzata per leggere, per riposarsi, per schiacciare un pisolino e, ovviamente, per guardare la televisione, deve quindi essere posizionata in modo da consentire una buona visione della tv, non troppo di lato in modo da non consentire posizioni scomode del collo e delle spalle e senza causare quindi problemi di postura. I materiali delle poltrone devono essere resistenti, in modo da durare molti anni, magari sfoderabili per poterli lavare e, eventualmente, sostituire nel corso degli anni, di qualità, specie se la poltrona è in pelle, in modo da assicurare una resa che persista negli anni.


Approfondimenti Poltrone