Come vivere a impatto zero

Viviamo in un’era di consumismo sfrenato. I consumi sono alle stelle e la produzione di energia non è sufficiente a garantire a tutti l’accesso alle risorse basilari. Ma dalle Marche arriva un progetto, ora divenuto realtà, che permetterebbe ai consumatori di diventare produttori di energia.

A Monsano, un paese della provincia di Ancona nelle Marche l’azienda Energy Resources ha sviluppato e prodotto la prima casa a impatto zero e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico.

E’ la prima in Italia e l’azienda si augura che questa sia solo la prima casa di questo tipo e che in futuro l’auto-produzione di energia possa essere alla portata di tutti.

L’energia a ciclo continuo viene prodotta grazie ad un impianto fotovoltaico, uno mini-eolico e una pompa di calore, grazie ai quali la casa marchigiana è completamente scollegata dalla fornitura nazionale sia di energia elettrica che di quella per la fornitura del gas. Una vera e propria casa all’avanguardia!

I due impianti, fotovoltaico e mini-eolico, permettono di immagazzinare l’energia prodotta durante il giorno e che risulta in eccesso. Il sistema alla base di questo procedimento è chiamato SES e gestisce e controlla tutti i flussi di energia diretti alla casa.

Grazie al sistema di accumulo di energia la casa è anche in grado non solo di coprire le necessità dell’abitazione medesima, ma anche di vendere energia alla rete nazionale una volta che l’accumulo diventi superiore agli usi domestici.

Finalmente anche in Italia, quella che sembrava essere fantascienza si è concretizzata in una casa vera e propria, pioniera in questo campo, ma che speriamo abbia ben presto delle sorelle in tutto lo stivale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>